venerdì 16 luglio 2010

Diritto al tetto e non potere permetterselo


Ho 32 annetti oramai, tre traslochi alle spalle e una situazione globale che mi sta gridando: sistemati definitivamente, "fatti una casa tua".
Ma poi diciamocelo, la casa di proprietà, chi è che non la vorrebbe?
Singles, sposati, divorziati, fidanzati, genitori.. anche uno dei gechi che vive in giardino, un paio di notti fa ha cercato di cominciare una sorta di occupazione della casetta dove per ora sono in affitto; le tortore che, a quanto ne so, dovrebbero avere attici fighissimi, totalmente ecocompatibili, in cima agli alberi, pure loro vengono a corteggiarsi, a mangiare e pure a cagarci nel giardino!!!
Quindi chi è che non vuole o non ha bisogno di una sua casa alzi subito la mano!!!
Ecco, come pensavo; da sempre ci insegnano che il bene primo su cui investire seriamente è il mattone. A dirla tutta da ragazzetto non lo capivo mica al volo questo modo di dire, pensavo che la gente dovesse mettere i propri risparmi proprio nell'acquisto di veri mattoni, per la serie "poi li rivendi al doppio del prezzo originario e ti fai soldi a sfare"...
Ero un pò fuori, forse, ma col senno di poi direi nemmeno tanto, perchè riassunto all'osso, è un pò il meccanismo dell'industria edile, quella che in Italia tra appalti, SUBappalti, SUBsubappalti (robe da snorkeling estremo) e mafie varie ha fatto la ricchezza di pochi e la tristezza dell'estetica di molte città e cittadine...
Cmq, ritornando alla questione di partenza, tutti agognano ad avere le quattro mura col copricapo di proprietà privata, ed io come loro.
Da un paio di mesetti sto guardando gli annunci delle agenzie immobiliari su i tabloid cartacei, nelle vetrine delle stesse e sui siti internet..... ...... ......
caxxo..... ..... .....
i prezzi sono da nababbi! anche per il più banale, semplice e basilare MONOlocale (che a me cmq non interessa per esigenze familiari) costa uno sproposito. Si parla di 40-45 mq venduti a partire da un minimo di 100.000 a un massimo di 140.000.
Se poi si va ai 60mq si raggiungono i 160.000 con un nulla, per poi vedere che quella che 20-30 anni fa era considerata una casa familiare normale (70-80mq) arriva tranquillamente a 200.000 se per caso ha un garage o un minigiardino annessi...
poi per tutto il resto si vola tranquillamente a 250-300.000 eurini, perchè diciamocelo, chi non ha da parte qualche centinaio di migliaia di euro?
Quindi, visti i prezzi, mi son posto la domanda: ma quanto caxxo costa fare una casa al mq?
Su internet non si trovano risposte precise su tutto l'itinere, però si sa che, a seconda della zona in cui si costruisce il costo ovviamente è differente, e che il costo al mq di una casa finita pare sia in media di 1725 euro il mq e che qui da noi in Toscana la media sia addirittura di 2000 eurini al mq!!!
E parlo di costo di fine produzione, è ovvio che poi c'è il ricarico di chi poi ci deve rimangiare sopra, e infatti il prezzo al compratore mi riva tranquillamente anche a 3000 euri al mq
O_O
cioè, 1 misero mq, dove io posso solo stare in piedi o al massimo seduto, per costruirlo, ci vogliono due mesi del mio stipendio? E per comprarmelo finito dovrei lavorare per tre mesi e qualche giorno...
3 mesi di non mangiare, non bere, non pagare bollette, non uscire, non benzina, nulla di nulla per 1 mq di diritto al tetto?!?
Qualcosa mi sa che non torna... Qualcuno a un certo punto ha sbagliato qualcosa...
Il mio pensiero ogni volta che vedo queste cifre è: "Ma chi è che se la può comprare una caxxo di casa?" Chiunque mi risponderebbe: "Fatti il mutuo come tutti"
Si ok, però già devi avere un bel pacchettino di contanti da scalare dal prezzo totale, sennò col caxxo che ti fanno il mutuo a prezzo pieno e poi che mutuo faccio? a 150 anni? a 50 anni di pane e acqua gustati però sui miei adorati e dorati, impareggiabili, supervalutati mq di inculata?
Ho letto di fatti pochi giorni fa in una notiziola di quelle che scorrono veloci e timide sotto le immagini dei TG, che in Italia più del 60% dei cittadini che hanno casa di proprietà sono tutti over 50 anni!!! Capito? non over 30 o over 40, no no no, over 50!!!
Quindi ragazzi, non vi riproducete fino a che non avete almeno 45 anni, sennò i figlioli poi non si sa dove metterli...
E poi stare in affitto è bellissimo, spendere soldi che a volte sono quasi pari a un mutuo per una casa che non è e non sarà mai tua, dà sempre grosse impareggiabili, soddisfazioni..
Il top però sarebbe rimanere con papà e mammà fino a 50 anni: basta organizzare la settimana in turni dove spieghi loro quando vuoi la loro casa libera...
di base si lavora tutti per potersi comprare una casa, ma solo in pochi fortunati oramai riescono nell'intento...
c'è un diritto al tetto (per dirla alla MINISTRI) ma c'è purtroppo un non poter permetterselo

3000 euro al mq.... forse sono mq laminati in oro... ora cerco su google....



4 commenti:

  1. infatti i soldi del tuo affitto vanno ad ingrassare chi i soldi li ha già... una società anti-naturale la nostra, meno ne hai meno ne avrai...

    RispondiElimina
  2. Certo, infatti dalle mie parti le uniche attività che continuano a fruttare soldi anche in piena crisi sono le Agenzie Immobiliari, e chi tra i cittadini se la passa meglio sono quelli che hanno una seconda casa o un miniappartamento da affittare e che magari li aiuti a pagare i loro di mutui.
    Chi ha soldi o proprietà continuerà a spillarli a chi ne ha pochi.. siamo alla frutta dell'utopia di eguaglianza sociale...

    RispondiElimina
  3. Cercare casa è un inferno. Io sto cercando un appartamento, un buco, una tana a Bologna, visto che a settembre mi ci trasferisco per frequentare l'Università. I prezzi, come hai sottolineato, sono stratosferici, senza alcun senso. Quindi l'unica possibilità di un 19 enne non figlio di un appartenente alla "casta" è quella di condividere una grotta con altri numerosi studenti sventurati in pieno stile Neolitico.

    RispondiElimina
  4. @Hydra: questa opzione forzata (quella della piccola comune) sarà forse anche una bella esperienza da vivere ora che sei giovane, ma che non ci siano forme di contribuzione per studenti per gli alloggi e gli affitti è davvero assurdo. I vari Comuni dovrebbero tenere apposite case popolari riservate agli studenti meritevoli o che proprio non hanno soldi che possano permettergli un affitto. il diritto alla formazione dovrebbe essere sacrosanto per chiunque, non solo per chi ha soldi da spendere

    RispondiElimina