giovedì 16 settembre 2010

pagherete tutto, pagherete caro... (spero)


L'Italia, questo sempre più schifoso paese....
io continuo a crederci, a credere che ci siano persone comunque valide, con sani principi, con valori consolidati...
ma poi accadono cose.. assisto a eventi e tocco con mano realtà... e tutto mi pare di uno schifo tale che la speranza va a farsi benedire.
Qua, nella Rossa Comunista Toscana, qua in una delle ultime regioni che ancora resiste, politicamente almeno, a questo nuovo consolidato trend che vede il Nero, il Verde e l'Azzurro essere nettamente preferiti al Rosso, succedono cose che fanno rabbrividire.
Ci sono dottori che lavorano in ospedali statali che ricevono, visitano, esaminano, danno consulenze, senza avere un contratto!!! Cioè, tra una scadenza e un rinnovo del lavoro, stanno mesi li, nel girone purgatoriale degli eterni incerti a lavorare senza contributi, senza malattia pagata e senza garanzie...
Poi ti guardi intorno e conosci persone che all'esatto opposto, grazie alla complicità di medici amici o "comprati" col soldo, si fanno fare certificati di malattia, infortunio, gravidanze a rischio e disabilità in barba al datore di lavoro e soprattutto ai contribuenti, potendo così starsene comodi comodi a casa col tutto pagato da INPS o INAIL!!!
Da cosa lo sai che fingono?
Semplice, dopo aver mandato il certificato a lavoro, continuano a fare la loro vita regolare in tutto e per tutto: giri in giro, serate fuori, uscite al mare, altri lavori da privati, bevute, fumate, insomma se la godono come se fossero in vacanza, sponsorizzati dai soldi di quei pochi, poveri coglioni che ancora pagano le tasse.
Cioè abbiamo il povero pirla che si fa il culo a lavorare senza contratto e garanzie con immani sacrifici e dall'altra parte c'è il solito furbetto di quartiere che se la spassa in faccia alle regole e soprattutto rubando fondi a chi ne ha veramente bisogno, trincerandosi a volte dietro la convinzione che gli sia tutto dovuto a volte dietro la massima: "lo fanno in tanti, perchè non dovrei farlo anche io?"
E qua, ripeto, siamo in terra Rossa, dove cioè si dovrebbe più che in altre realtà, credere in determinati valori!!! Mentre i sedicenti comunisti sono i primi a rubare o comunque all'essere complici consenzienti di questi, moralmente tristi, escamotages alla Silvio...
Ma dove vogliamo andare? Ma in cosa speriamo? Ma fatela finita di lamentarvi del furbone al potere se poi siete i primi a tentare di fare i furbetti nel vostro orticello.
Non fatevi belli a parole se poi appoggiate queste irregolarità.
L'italia ha al comando il massimo esponente dell'italiano medio!! Fino a che non cambierà la mentalità del popolo, al potere manderemo questa gente qua, perchè questo è quello che ci meritiamo e quello che siamo!!!

Però, se un minimo di giustizia sociale o divina tornerà, sappiate che le vostre furbizie, la vostra sete di soldo facile, il vostro egoismo, la vostra povertà di spirito sociale e comunitario, vi si ritorceranno contro, e magari i vostri figli non avranno più contributi, malattie pagate, assegni di disoccupazione, pensione, assistenza per l'invalidità, perchè voi e tanti altri come voi, ne avranno immeritatamente usufruito come zecche... e allora pagherete tutto, pagherete caro....(spero)

1 commento:

  1. Comprendo pienamente l'amarezza. Se ne vedono ovunque di persone che si lamentano tanto e poi non perdono l'occasione per truffare lo Stato sotto nuove e indecenti forme.

    Gli italiani meritano quel che hanno, e lo fanno pagare a tutti, ogni giorno.

    RispondiElimina