giovedì 7 ottobre 2010

MOSTRO

Un mostro che da tempo fa avances, ripetutamente rifiutate dalla nipote 15enne. Una ragazzina che cerca aiuto confidando la cosa alla cugina, figlia suo malgrado del mostro, il mostro si sente minacciato dalle possibili conseguenze e cosa fa? Fa il mostro, uccidendo la nipote e violandone il corpo... e cercando pure di farla franca con la legge, come se si potesse vivere una vita normale con un peso simile sulla coscienza.
Fine. Tragedia. La vita in questi casi fa schifo. L'essere DISumano fa schifo!!
Un Mostro (non ci sono attenuanti, non voglio sentire parlare di deviazioni o malattie mentali o incapacità di intendere e di volere, quello è un maledetto mostro) ha strappato alla sua vita, ai suoi sogni, ai suoi affetti, ai suoi progetti, al suo diritto di vivere, una creatura di soli 15 anni, appena affacciata alla vita...
Io non sono lo Stato, non devo essere super partes, io da uomo, da padre, da compagno, da fratello, da figlio dico: non meriti di consumare altro ossigeno. I Mostri delle fiabe in confronto sono benevoli, hanno uno scopo educativo e didattico nel loro contesto.
Tu che scopo hai nella vita? Sei più che inutile, sei un ladro di vita, uno stupratore di sogni, sei il peggio del peggio...
La violenza contro i bambini e contro le donne è quanto di peggio possa esistere su questo pianeta!
Sarah non c'è più.
In questi casi mi viene davvero da sperare che ci sia una sorta di al di là dove le creature buone e giuste possano vivere in eterno in pace e serenità... Mi viene da volerci credere in qualcosa di superiore a tutti e a tutto che sia alla fine dei conti buono e giusto, ma mi risulta difficile. Mi viene da pensare ai genitori, all'impareggiabile tragedia, all'inguaribile ferita che li accompagnerà per sempre.
Come uomo (essere maschile della specie) mi vergogno per quello che a volte compiono alcuni uomini nei confronti di donne e bambini, cioè Mostruosità.
Non li scusate, sono senza scuse; non li perdonate, sono imperdonabili; non cercate di capirli, non se lo meritano!
C'è un enorme assurdo vuoto incolmabile in queste vicende..
C'è un misto di rabbia, schifo, voglia di vendetta sommaria che si mescola e ribolle, ma poi c'è la totale impotenza. Nulla si può fare, nulla si può dire: la mostruosità da parte dell'ignobile si è compiuta, e Sarah non c'è più.
Solo un grande enorme pensiero di empatia a Sarah e alla sua famiglia.. se almeno si potesse con i nostri pensieri e le nostre energie mandare un pò di supporto a loro in questa vita e a Sarah ovunque essa sia e magari farsi carico di una piccola parte del loro dolore per far si che il peso diventi condiviso da molti e non solo da pochi....



3 commenti:

  1. Guarda, ho una rabbia dentro a cui non posso dare senso o forma attraverso le parole. Ed è ancor più acuita dall'impotenza, come giustamente dici, nei confronti di tali vicende.

    RispondiElimina
  2. è vergognoso: non si accetta più il rifiuto. Le donne, le ragazzine, sono ormai carne da comandare: non vuoi sposare quel ragazzo? ti ammazzo a sassate.. Non vuoi venire a letto con me? prima ti uccido, poi posseggo il tuo corpo senza vita...
    Mi vien da vomitare..
    Maledetto maiale schifoso, comprati una bambola gonfiabile, che avrà comunque sempre più umanità di te!
    La società non aiuta, la Tv men che mai: ci sono uomini anziani che vanno a letto con giovani puledre e quando la notizia diventa di dominio pubblico, nessuno si incazza sul serio, nessuno si indigna..
    La tv ci sbatte in faccia kmq di carne nuda ogni giorno: miss italia? culi, cosce e puppe. Le veline? inutili ma sempre nude. Parliamo di calcio e sport? l'importante è avere almeno un paio di tette da mettere in mezzo a 3-4 "esperti" del pallone. Le domeniche pomeriggio poi non ne parliamo: ci sono più culi e puppe in giro che cervelli funzionanti. Reality? tra poco ci sarà la visita ginecologica in diretta HD....
    Ma dove si vuole andare? Già il mondo è pieno di animali senza scrupoli, con questi incentivi poi, è un gioco al massacro!

    RispondiElimina
  3. Meglio che sto zitto.

    Preferisco parlare del fatto che con il carattere Impact nei commenti ho difficoltà a leggerli... Perchè altrimenti tiro giu santi e madonne a bizzeffe.

    RispondiElimina