giovedì 25 novembre 2010

Più sobrietà e meno protagonismo, please..


..."Nel frattempo invito tutti al senso di responsabilità, alla sobrietà, al rispetto dei nostri militanti e dei nostri elettori che non approvano certo i personalismi e gli esibizionismi"... Silvio Berlusconi, 23 novembre 2010

Lo stesso sobrissimo personaggino che nel corso degli ultimi 15 anni disse anche:
"Lei Bindi è più bella che intelligente."
"Eluana è una persona viva, respira, le sue cellule cerebrali sono vive e potrebbe in ipotesi fare anche dei figli."
"Il pubblico accusatore dovrebbe essere sottoposto periodicamente a esami che ne attestino la sanità mentale."
"Chi vota PD non è un coglione ma è in buona fede"
"Ho orrore di Di Pietro è il campione delle manette."
"Il punto G delle donne è l'ultima lettera di shopping."
"Bossi è la Vanna Marchi della politica. Mi viene il sospetto che voglia guidare il Polo delle parole in libertà"
"L'omicidio D'Antona? Un regolamento di conti all'interno della sinistra."
"Bisogna detoscanizzare l'Italia"
"Rutelli è più bello di me, ma le elezioni non sono un concorso di bellezza"
"Chi salvo fra Dini, D'Alema, Prodi, Veltroni e Bertinotti? Li butto tutti dalla torre e poi chiedo il Nobel per la pace"
"Mi si accusa di aver detto che i comunisti mangiano i bambini. Ma se volete posso organizzare un convegno in cui dimostrerò che i comunisti hanno realmente mangiato i bambini e fatto anche di peggio."
"Un ebreo racconta a un suo familiare... Ai tempi dei campi di sterminio un nostro connazionale venne da noi e chiese alla nostra famiglia di nasconderlo, e noi lo accogliemmo. Lo mettemmo in cantina, lo abbiamo curato, però gli abbiamo fatto pagare una diaria... E quanto era, in moneta attuale? Tremila euro... Al mese? No al giorno... Ah, però... Bè, siamo ebrei, e poi ha pagato perchè aveva i soldi, quindi lasciami in pace... Scusa un'ultima domanda... tu pensi che glielo dobbiamo dire che Hitler è morto e che la guerra è finita?... Carina eh?"
"Sono incapace di dire no. Per fortuna sono un uomo e non una donna."
"Ah, finalmente siete in gabbia giornalisti, siete nel posto giusto, così capite cosa vi sarebbe successo se fosse andato in porto un certo disegno."
"L'anticomunismo è un dovere morale."
"Bossi è un uomo dalla personalità complessa e dalla mentalità dissociata."
"Mussolini non ha mai ammazzato nessuno, Mussolini mandava la gente a fare vacanza al confino."
"Venghino venghino a investire in Italia, che non ci sono più i comunisti, ma belle segretarie."
"Siamo sicuri che, se l'Ulivo vince, il 21 aprile avremo ancora la possibilità di elezioni veramente libere? Io non rispondo, fatevi voi questa domanda."
"Quando tornerò a Palazzo Chigi, vi prometto che mi abbronzerò di meno, ma voi lo sapete che in una giornata io lavoro 27 ore."
"Quando mi arrivò la tessera della P2 rimasi offeso perché sopra c'era scritto "apprendista muratore": ma come, io ero un costruttore affermato!"
"Il cavaliere va dalla ragazza scelta per ballare, lei si presenta con il nome di un fiore al femminile, e l'uomo risponde con il nome del fiore al maschile e si balla. Quindi, un uomo si avvicina a una ragazza, Margherita e lui Margherito; poi un altro si avvicina a un'altra ragazza, Rosa e lui Roso. Un altro va verso Rosy Bindi, un po' coperta nell'ombra, lei dice Orchidea e si tira in avanti, lui la guarda e dice 'Orcod..."
"Su Napoleone ovviamente scherzavo: io sono il Gesù Cristo della politica, una vittima, paziente, sopporto tutto, mi sacrifico per tutti."
"I gay stanno tutti dall'altra parte."
"Sei povero? colpa tua!"

Tutte frasine, gag e barzellette che potete trovare a kilometri sul web. Io ne ho "selezionate" solo alcune, ma vi assicuro che ci sono interi siti con solo le sue frasi (caxxate) celebri. Quindi, se lui, il mitico SuperB., l'uomo bandana, l'uomo bunga bunga, l'uomo unto dal signore, l'uomo meglio a troie che omosessuale, richiama i suoi alla sobrietà e al non personalismo della politica, che ai suoi elettori proprio non piace (no, no), direi che siamo davvero arrivati al TOP!!!

Nessun commento:

Posta un commento