giovedì 24 febbraio 2011

LE COSE CHE ABBIAMO IN COMUNE...




entrambi si autodefiniscono i più "grandi leader" dei loro paesi;
entrambi rispettano poco l'opinione delle opposizioni e di chi non la pensa come loro;
entrambi amano le giovani donne pronte a tutto per soddisfare i loro "pruriti";
entrambi sanno nel dettaglio live cosa sia il Bunga Bunga;
entrambi sono evidentemente passati da un paio di chirurghi plastici;
entrambi si definiscono, uno un "leader rivoluzionario sceso in azione per liberare il suo popolo", l'altro un "leader innovativo e progressista sceso in campo per liberare la sua nazione dalla minaccia comunista";
entrambi posseggono enormi ricchezze nelle proprie nazioni che nulla hanno a che vedere con la politica;
entrambi hanno fatto "affari" milionari tra di loro in nome dei propri paesi: milioni di euro italiani dati per tenere a bada gli emigranti, contratti di forniture di gas, conproprietà del Berlusca di una tv satellitare tunisina dove si parla bene di Gheddafi, acquisti del libico di partecipazioni in importanti Corporate italiane come ENI, UNICREDIT BANCA, IMPREGILO, ASTALDI, FINMECCANICA, FIAT e perfino JUVENTUS...

Quindi, mi dite voi quanto è credibile il nostro leader, che pure baciò le mani al dittatore libico pochi mesi fa, quando fa appelli monocorda all'amico del Bunga Bunga, chiedendoli di cessare le violenze verso i manifestanti in rivolta?

Che figure 'emmierda che si continua a fare grazie a super S....


E se sono così simili questi due leader, quando è che il nostro popolo deciderà di scegliere altro? Per dirla semplice e terra terra: "quando la maggior parte dei bancomat non funzioneranno più per azzeramento dei conto correnti causa crisi nera"

e in fondo, tanto per gradire, una copertina di un quotidiano qualsiasi italiano che mette in evidenza quanto questo Governo sia coerente soprattutto grazie alla presenza della LEGA NORD







Nessun commento:

Posta un commento