venerdì 4 novembre 2011

UN MANCATO SEGNALE CI SALVERA'?




Da sempre ce lo diciamo tutti, dal nord al sud, passando per il centro: a noi italiani, prima di scendere in piazza a protestare sul serio bisogna che ci vengano in casa a pungere sul vivo. 
Il vicino di casa non ce la fa più ad arrivare a fine mese? Chi se ne frega, finchè non tocca a me!
Ci vogliono 3 mesi per per avere una tac all'ASL? Chi se ne frega finchè la domenica pomeriggio ci sono le partite di pallone!
e così via..
Prendiamo questo immenso momento di crisi che sta affossando il nostro paese:
in centinaia di migliaia hanno perso il posto di lavoro, tante aziende sono andate fallite, i debiti del cittadino medio aumentano, i giovani disoccupati stanno moltiplicandosi e l'insicurezza sul futuro è ai massimi storici.
Cosa ha fatto il Governo del "ghe pensi mi"? Il Governo del "meno tasse per tutti"? Il Governo dell'ottimismo?
Non ha fatto una riforma vera che sia una, ma:
ha aumentato l'iva al 21%, ha aumentato il ticket sanitario, la benzina è alle stelle, le assicurazioni fanno i prezzi che pare a loro senza limiti, le sigarette ormai costano più dell'oro, le autostrade sono aumentate, per non parlare di costo di elettricità, acqua e metano.. tutto sta aumentando inesorabilmente, sia le imposte dirette dello Stato sia tutto l'indotto che ci gira intorno, l'unica cosa che non è aumentata, come sempre, sono gli stipendi del cittadino medio. I politici ci vogliono mandare in pensione da morti, dopo 40 anni di lavoro minimo, mentre loro fanno carte false per arrivare alla fine di una legislatura per godersi l'immeritatissimo vitalizio...
Siamo a un passo dal fare la fine di Grecia e Spagna...
E noi, a parte un paio di dimostrazioni l'hanno che lasciano il tempo che trovano, noi cosa facciamo?
NIENTE. 
Stiamo qua, inebetiti, aspettando che un qualche impossibile miracolo ci risolva la situazione. Continuiamo a dare fiducia a questi mentecatti di Montecitorio e Palazzo Chigi, continuando a pagare loro vizi e stravizi...

Ma all'orizzonte c'è un avvenimento che potrebbe davvero risvegliare l'ardore degli italiani in massa. Sta per succedere qualcosa che potrebbe davvero infuocare gli animi anche del più mite cittadino...
Sta per cessare il segnale TV analogico che lascerà il passo a quel TROJAJO di servizio che è il digitale terrestre. Molte famiglie non potranno più vedere la Tv come l'hanno vista fino ad ora..
e allora magari, punto nel vivo, il mite padre di famiglia, assillato dalle lamentale della moglie che non riesce più a vedere "ballando con le stelle" o la duecento miliardesima puntata di Beautiful, stanco di non riuscire più a vedere la Nazionale che gioca o l'ennesima leccata di chiappe di Bruno Vespa, si armerà di rabbia e forcone e scenderà per strada per fare la rivoluzione.....e sarà guerriglia!!!

se non dovesse funzionare nemmeno questo, allora siamo davvero alla frutta cari concittadini.

1 commento:

  1. un'analisi ben precisa di un popolo...delle volte è duro ammetterlo ma siamo proprio invasi dall'apatia ...preferiamo bendarci otturarci il naso, eliminare qualsiasi via sensoriale vivendo nell'illusione di godere invece di farlo sul serio ...
    delle volte chiudo gli occhi e immagino come sarebbe l'italia se funzionasse...le immagini che vengono fuori sono sempre oniriche...allora apro gli occhi e sospiro...forse dovrei essere la prima a prendere la zappa!...

    ps: passavo per un saluto...come stai?
    baci tiziana (ti ricorderai mai??hihihihi)

    RispondiElimina