lunedì 26 marzo 2012

Dr,ssa Elsa and miss Hyde in "LA FORNERO CE LO POSIZIONA NEL DERERO"




Allora, io questa proprio non la sopporto: da quando si presentò con la lacrimuccia facile abbinata a collanina d'oro ed orecchini da duchessa, per il taglio alle pensioni non l'ho mai più potuta vedere! Se veramente ti commuovi al pensiero di fare tagli economici su fasce deboli, non lo fare subito, ci sono tanti altri settori dove poter tentare di recuperare soldi: tipo la politica e tutto il magna magna di ministeri, parlamento, provincie, regioni, comuni e compagnia bella!!!! 
Qua, quando pare a loro, ti dicono che a causa dello spread, devono rilanciare il paese per inseguire 'stò cacchio di modello TEDESCO, e allora giù tasse che è una meraviglia, ma poi se si parla di lavoro e articolo 18 il modello tedesco non ci serve più e facciamo esattamente l'opposto, e la tenera duchessina pro over diventa inflessibile e spietata sulla pelle dei meno over. Leggete questo illuminante articolo del Manifesto che ci spiega come nel paese della "razza superiore" il reintrego per i licenziamenti sia un diritto intoccabile, ne metto qua un passaggio fondamentale:
"....Il patteggiamento in Germania è solo un'opzione. Se il lavoratore è convinto di poter dimostrare in tribunale le sue buone ragioni, può sempre impugnare il licenziamento per motivi «soggettivi» o «oggettivi», puntando alla reintegrazione. Se il licenziamento risulta ingiustificato, viene automaticamente dichiarato nullo, e quindi si riconferma nel suo immutato vigore il contratto di lavoro preesistente. Con tanto di penali per il datore di lavoro, e pagamento del salario dovuto per il periodo che va dal licenziamento alla sentenza...."
Che poi un'altra domandina da uomo della strada è: ma davvero il nostro mercato del lavoro è in recessione a causa di questo benedetto art.18? Davvero ci vogliono far credere che la vittima sia il povero datore di lavoro che non sa come fare a licenziare il malefico profittatore-dipendente? 
Ma se siamo in un periodo in cui chiudono centinaia di aziende e si mandano a casa milioni di lavoratori e dove c'è un mercato di lavoro al nero da fare paura anche a paesi del terzo mondo. Ci chiedono maggiore flessibilità.... ancora di più manco un contorsionista potrebbe: la flessibilità la dà da anni il maledettissimo contratto a termine, che era stato appunto introdotto per "dare nuovo slancio" alle imprese, che potevano finalmente non sentirsi in obbligo di fare subito contratti fissi ma di valutare a seconda del lavoro presente e/o della qualità del dipendente, e sul quale il governo avrebbe vigilato.... 
tze.... sappiamo tutti come sono andate le cose: decine di migliaia di precari a vita, che vengono tenuti sul patibolo dell'incertezza per anni e anni di rinnovo, con strategiche pause ad hoc per evitare che scatti l'assunzione a tempo indeterminato... e ora ci dice la Fornero che ci pensa lei, dicendo alle aziende: "ci affidiamo al vostro buon senso".... ah ah ah... questa è davvero forte... tra un paio d'anni vi leverete dalle balle e tornerete a fare i tecnici lasciando ai partiti e alle aziende un'eredità non loro su cui nessuno vigilerà!!!
Poi non si capisce come mai, e qua allargo la mia critica a tutto il governo Monti, alla fine di tutte le megariforme proposte al grido di "equità" e pari sacrifici per tutti, le lobby dei tassisti non si sono toccate, dei tagli alla politica manco l'ombra, sulle concessioni TV figurati se si fa uno spregio a Silvio, ma in compenso l'hanno rimesso nel culo a noi con aumento dell'IVA, aumento della benzina, aumento di sigarette e alcol, aumento dell'IRPEF, reintroduzione dell'ICI e a breve aumento pure delle tariffe acqua....
Guarda caso anche oggi, l'implacabile governo Monti, l'inarrestabile macchina della liberalizzazione e dell'equità ha dovuto piegare la capoccia innanzi ad un'altra intoccabile potentissima realtà, le banche: leggete qui.
Qua, per l'ennesima volta aumenta tutto e diminuiscono lo stipendio ed il potere di acquisto... e lo chiamano "SALVAITALIA", questo decreto.... magari momentaneamente salveranno la faccia con l'"Europa", ma quando avranno finito questo salasso, cosa rimarrà in mano al popolo? Che paese ci ritroveremo? 

Nessun commento:

Posta un commento