giovedì 28 febbraio 2013

dalla Brace alla Padella




Eravamo nelle mani di un colluso, di una persona che aveva migliaia di interessi personali da tutelare, di un barzellettiere che ama fare assurde gags o battute da compagnia di bar anche in mondovisione, blandamente contrastato da un'opposizione fantoccio fatta di appoltronati adagiati sul facile guadagno, e ora siamo nelle mani di un comico invasato, che da quando con la rete si è messo in "politica", ha visto lievitare i suoi guadagni personali (nel 2005 il ministro Visco rendeva pubblici anche i suoi guadagni dichiarati al fisco: 4 milioni di euro, cioè 356.000 eurini/mese, e lui sul suo blog inveiva contro e si appellava alla privacy beccandosi non poche contestazioni online dai suoi sostenitori) e che ha alle spalle qualcuno che, la gente che lo vota, forse nemmeno sa di che persona si tratti...

eravamo cascati nella brace e ora siamo risaltati nella padella.

Grillo e il suo movimento (che ormai potremmo chiamare tranquillamente partito) prendono di colpo (anche se è almeno dal 2004 che ha iniziato a lavorarci) il 25% dei consensi del paese (che che ne dica lui almeno metà di questo consenso è frutto della rabbia della gente nei confronti di una classe politica disastrosa e inaffidabile) ha così finalmente l'occasione di poter mettere in atto qualcosa del suo programma che da anni ci ripropina come un mantra nei suoi ONE MAN SHOW a giro per palazzetti e piazze.. il PD, partito che lui stesso definisce di dinosauri (dove però voleva entrare con le primarie pochi anni fa), strattonato per la camicia da Vendola e dal suo piccolissimo 3,2% con SEL, fa subito capire che ci potranno essere intenti ed aperture verso questa importante realtà social-politica appena affermatasi...
e il leader (che che ne dica lui o chi lo ha votato, il movimento ha di fatto un leader di facciata molto ben delineato che dice: "ho fate come dico io o fuori dalla balle") cosa risponde alla possibilità di cominciare a far parte delle decisioni che contano per un paese sull'orlo del baratro dove ogni dichiarazione fatta da chi ora conta può in poche ore stravolgere i mercati e bruciare milioni di euro? 
BERSANI è UN MORTO CHE PARLA..... UNO STALKER POLITICO.... (con tanto di vignetta fotomontata sul blog in stile copertina quotidiano "Libero") a cui segue poi la dichiarazione da chiaroveggente: "IL PD ADESSO SI ALLEERA' CON IL PDL, TRA UN ANNO ANDREMO AL VOTO E IL M5S  CAMBIERA' IL MONDO ALLE URNE"....
no, abbiamo capito bene con chi abbiamo a che fare adesso? Cambierà il mondo!!???

prima c'era un pappone, strapieno di soldi e di mancanza di valori, seguito da giullari e lacchè pronti a fare e dire di tutto per assecondarlo, ora c'è un ex comico che negli anni '80 distruggeva i computer nel suo spettacolo, e che improvvisamente a inizio 2000, dopo l'incontro con tale Casaleggio (cercate un pò di info sul web), con i computer che tanto odiava, diventa un GURU virtuale (il blog di Grillo è il 4° sito più cliccato nel mondo) che decuplica i suoi guadagni personali e che alla fine dimostra che del paese dove vive e della grande fragilita' di questo momento se ne sbatte alla grande: lui vuole il potere assoluto del governo, non gliene frega una mazza se potrebbe già ottenere ora risultati positivi per il suo elettorato e per il suo paese, lui vuole "cambiare il mondo"....
se non è un invasato questo, allora non so chi lo è...

Attenzione, in Italia abbiamo già avuto un MoVimento tendete al socialismo/populismo, dove la maggior parte dei sostenitori e "azionisti" erano GIOVINI, intelligenti, forti e belli, che avrebbero cambiato il Paese e che parlavano al popolo con uno strumento nuovo (allora era la radio, oggi la rete)  .... anni '20-'30-'40.....  non c'abbiamo fatto una gran fine con quell'ondata la... speriamo che questo "Tsunami" sia un pò diverso..

E perchè poi si concede a TV svizzere, tedesche ma a quelle italiane non si da? Lui dice che tutti i giornalisti italiani sono servi del potere, ma in primis è una grande mossa promozionale, alla fine in TV nelle ultime settimane c'era più lui di altri politici e poi è semplice: quando sei in piazza nessuno ti fa domande, fai solo monologhi con folle che ti acclamano a prescindere, non devi rispondere a quesiti diretti e non ti devi confrontare faccia a faccia con li avversari che tu definisci zombie (e che quindi dovresti a rigor di logica sconfiggere su ogni argomento di confronto).... invece con la rete puoi, tranquillamente seduto alla scrivania di camera tua, coadiuvato da chi o cosa vuoi tu, preparare tutte le dichiarazioni che vuoi e dare ai tuoi bloggers tutte le risposte che vuoi, ma con la comodità delle tue tempistiche e del poter elaborare frasi e concetti pensati con grandissima calma. Quindi l'umanità e la tangibile realtà dell'interlocutore scompare del tutto, siamo lanciati a 100 all'ora verso il virtuale, a scrivere i suoi post ci potrebbe essere chiunque.

Cosa succede? Cosa succederà ora all'Italia? io spero che le persone che sono entrate nel MoVimento e che ora siedono in parlamento abbiano una loro coscienza, una loro volontà e sappiano mettere avanti li interessi del paese in cui vivono e capire che finalmente possono cominciare a cambiare le cose come volevano con il loro programma politico, capendo che solitamente la storia ci insegna che chi troppo vuole, subito, alla fine poco o nulla stringe.

P.S.:
chi avesse voglia di scoprire un pò di più sul coideatore insieme al comico genovese del M5S, tale Casaleggio Gianroberto io linko qua due video, uno che parla di lui come professionista e uno che è proprio un video di sua ideazione e produzione:

http://www.youtube.com/watch?v=oDao73shEks

http://www.youtube.com/watch?v=MpwY2wwrOtM&feature=related


quindi ora il nostro paese, se gli eletti M5S decidessero di sottostare a tutti gli ordini inviati loro dall'alto, sarebbe nelle mani di una persona che per scopi arcani costruisce stanze ovali dove "pensare e creare" ed elogia i mezzi di comunicazione di tutte le passate dittature, a partire da quella della Roma Antica passando per Mussolini e Hitler, che profetizza entro breve una guerra mondiale 20ennale nata tra occidente e oriente per il controllo o la libertà della rete, miliardi di morti e alla fine la vittoria del "bene" e un nuovo ordine mondiale globale dove chi non avrà un profilo su internet in pratica non avrà senso o ragione di esistere....

Siamo davvero messi benino, un bel salto in alto, dalla Brace alla Padella, vediamo che cottura ne verrà fuori....


Nessun commento:

Posta un commento