lunedì 24 marzo 2014

Asocial network



"Non caco da 5 giorni!!!"
Messaggio letto ieri nella home di un utente FB

Io non ho la pagina privata del social più famoso del mondo, ma ne ho una per conto di un'associazione che organizza un evento musicale e mio malgrado ogni tanto o per necessità o (lo ammetto) per bieca curiosità mi addentro nella jungla del libro delle facce. 

Rimango quasi sempre incredulo a ciò che vedo e leggo:

settimana scorsa i genitori di una ragazza che conosco avevano postato le foto della figlia in ospedale mentre allattava il figlio appena nato; uno dei momenti più belli ed intimi che possano esistere nell'esistenza di una persona, schiaffato là in bella vista, tramutando la poesia della cosa in un semplice neonato con una tetta in bocca senza alcuna possibilità di scelta sul rendere pubblico o no il suo privato!

coppiette in vacanze amorose, che devono postare ogni scurreggia fatta con tanto di foto allegata per "informare" amici ed amiche rimasti al loro tram tram quotidiano, che devono schiattare di invidia; mentre ogni persona sana di mente si domaderà perchè cazzo sentano il bisogno di farlo? Non vi basta vivervi il momento live?

gente che spara a zero su tutto e su tutti e poi si altera se riceve valanghe di critiche e opinioni differenti dalla propria, scrivendo "questo sono io, questa è la mia pagina, faccio e dico cosa mi pare.." senza arrivare a capire che se lo fai su un social network è perchè vuoi essere letto da più persone possibile e che quindi è naturale ricevere anche un monte di critiche!

gente che si dice quanto si ama, quanto sia fantastico il proprio partner e quanto siano fortunati ad averlo... si ok, ma perchè lo devi scrivere su internet? A chi vuoi che interessi? Chi devi convincere, se non te stesso?

In pratica si posta una continua staffetta virtuale della propria vita reale; finalmente il famoso "minuto di celebrità" (se così si vuol chiamare) è a portata di tutti; oggi chiunque può essere concorrente di un grande reality dove si fa sfoggio di tutto ciò che fino a 4-5 anni fa era più che normale che facesse parte solo della sfera privata di ognuno di noi....

MILIONI DI PERSONE "CONNESSE" QUOTIDIANAMENTE TRA DI LORO IN MODO VIRTUALE E  CHE POI REALMENTE, SE VA BENE, SI "CONNETTONO" TRA DI LORO IN CICCIA ED OSSA UNA DECINA DI VOLTE ALL'ANNO!!

Asocial Network Rules

venerdì 14 marzo 2014

SONO TUTTI UGUALI 2 - La Vendetta

grazie a Gazebo di Rai tre che ha scovato questa ennesima chicca del parlamento italiano: l'integerrimo Alexander Di Battista, Lo Spartaco de no'artri, il puro 5 stellino di razza in piena seduta di votazioni sulla nuova legge elettorale cosa fa?
nel più classico medio-italian style si guarda una bella partitella di pallone...
Che famo? Lo espelliamo?
Non credo che nel decalogo del buon Grillino sia proibito svagarsi con un pò di sport durante le sedute parlamentari.. eccheccazzo, sono umani anche loro!!!


fonte: Gazebo, Raitre